Cosa misura il contatore Geiger

Un contatore Geiger è progettato per rilevare e misurare le radiazioni ionizzanti come i raggi beta e gamma.

Ciò che un contatore Geiger è in grado di rilevare dipende dalle proprietà del tubo del rivelatore.

Un tubo Geiger ha un filo isolato dal guscio del tubo che corre lungo il centro del tubo. Questo cavo è ad alta tensione positiva. Il tubo è sigillato e contiene un gas di conteggio. Il filo passa attraverso un isolante a un terminale che è collegato all’elettronica del corpo del contatore.

Quando un fotone o una particella di energia sufficiente entra nel tubo Geiger, provoca la ionizzazione di alcune molecole di gas del rivelatore. Gli elettroni caricati negativamente sono accelerati verso il filo centrale caricato positivamente.

Questi elettroni causano un’ulteriore ionizzazione delle molecole di gas che causano una valanga di elettroni per colpire il filo. Questa valanga è amplificata e può causare il clic sentito sull’altoparlante o sugli auricolari e registri sul misuratore (se così equipaggiato). Il misuratore è calibrato usando sorgenti di radiazioni standard conosciute. Le particelle beta non possono penetrare nel tubo di metallo Geiger e nella schermatura del tubo.

Per rilevare le particelle beta, parte del tubo Geiger ha una finestra sottile, di solito mica, che le particelle beta possono penetrare. Lo schermo metallico esterno per il tubo Geiger ha una parte che ruota, aprendosi per esporre la finestra sottile. Un modo per stimare le dosi gamma e beta è di fare una lettura con la finestra sottile coperta che dà il rateo di dose gamma, e poi con la finestra sottile scoperta. La differenza è dovuta alla presenza di radiazioni beta.

I contatori Geiger possono essere strumenti robusti con il delicato tubo Geiger nel suo schermo di metallo e un’elettronica robusta.

Ci sono strumenti commerciali disponibili da aziende come Ludlum, e i kit sono disponibili per i fai-da-te.

Ultimo aggiornamento al: 27 Febbraio 2024 23:26